Username
Password
Cerca

LineUpAgency
 

offline

Registrato: 2 anni fa

Nato il 17 novembre 1977

Video

MARMO “Bimbi per Sempre” Esce oggi, venerdì 13 Ottobre, il video del singolo BIMBI PER SEMPRE del rapper Marmo (Wow Records). Il brano come tutti i lavori dell’artista è prodotto dal beat-producer Walter Suray, un nome che si sta facendo strada nel panorama italiano e internazionale e contiene la featuring di Majin, artista nato come youtuber con il collettivo TheFrenchmole ed ora agli esordi della sua carriera musicale con videoclip che superano il milione di views. Il singolo “Bimbi per sempre”, disponibile in tutti i digital stores, in poche ore dall’uscita è balzato nelle classifiche hip-hop/rap italiane, accanto a nomi come Guè Pequeno, Ghali e molti altri.
LINK SPOTIFY: http://spoti.fi/2vHRdIA Il video, presentato da Wow Records, etichetta indipendente gestita dallo stesso rapper è stato interamente ideato e creato da ISMO, videomaker del team-work di Marmo. Il video prende ispirazione dal titolo, creando un prodotto professionale avendo sempre presente la tematica di un videogioco per bambini: i vecchi giochi in 8bit hanno rispecchiato al meglio il progetto, facendo diventare i cantanti e il produttore dei veri personaggi del videogioco, usando dei cambi scena tra la vita reale e quella virtuale. “Bimbi Per Sempre prende vita dalla voglia e dal bisogno di rimanere bimbidentro e non invecchiare, racconta Marmo, evitando di far entrare la monotonia nella propria vita quotidiana, un po’ come fanno i bimbi che mettono entusiasmo in ogni cosa che fanno. Nel brano parlo di alcuni episodi accaduti nella mia vita, e prometto a mia madre che sarà la volta buona in cui smetteremo di vivere nella triste periferiadel sud Italia”. Lo spirito del progetto è definito dagli stessi sui autori LATIN RAP, portato in Italia da Walter Suray, con lo scopo di creare un genere nuovo nel periodo in cui l’Italia è concentrata solo sulla musica trap. “Molteplici sono i produttori che hanno cercato e stanno cercando di copiare le mie influenze, ci racconta il producer, dando nomi simili al Latin Rap, prendendosi i meriti e nascondendo quello che è il vero e originale intuito artistico.”

Stefano Galiotta (in arte Marmo), è un giovane rapper pugliese trasferitosi da poco a Milano. Il suo percorso musicale inizia nel 2011: nonostante fosse giovanissimo, è riuscito a far “suo” ogni palco, sia che si trovasse davanti a un piccolo pubblico o a una piazza gremita di persone. La sua è una storia di una passione che diventa arte, di un sogno che diventa realtà condivisa, di un ragazzo di periferia e dei suoi pensieri, nei quali tantissimi ragazzi si ritrovano. Nel 2014 esce il suo primo album “Fuori Tasca”, portato in tour da Lecce in tutta Italia, passando per Roma, Milano, Bologna e Torino: nel disco vi è la partecipazione di alcuni artisti tra cui Riky Blatha, Sisma e Irene Cavallo. I suoi ultimi lavori, tra cui: “Tranquillo Frate”, “Fiori di Skunk” e “Boston George” (prodotte sempre da Walter Suray), sono risultati un’innovazione per l’intera scena rap emergente. I due hanno anticipato i tempi, fondendo le sonorità del rap a quelle Latine, definendo il genere “Latin-rap”. Marmo è anche uno dei primi artisti emergenti e indipendenti distribuito da Vevo Italia: i singoli riscuotono un gran successo superando i 200.000 ascolti. Attualmente sta lavorando ad un nuovo album che si preannuncia pieno di sorprese. FACEBOOK: www.facebook.com/MarmoOfficial
INSTAGRAM: www.instagram.com/marmooff
TWITTER: www.twitter.com/therealmarmo
VEVO: www.vevo.com/artist/marmo

commenti
Nessun commento inserito.
inserisci commento

Per commentare registrati o effettua il login



inserisci post

Registrati a JamIt ed entra a far parte della nostra community, troverai tanti utenti
che come te vivono per l'hip hop e potrai essere sempre aggiornato sulle ultime novità.

Non hai un account Facebook? Clicca qui


Rilevato blocco contenuti


Attenzione, è stato rilevato un sistema di blocco dei contenuti (AdBlock).
Per il corretto funzionamento del sito è necessario disabilitarlo.

Riprova